Le foto su internet non ci assomigliano affatto.

Ho stretto la mano a Giulio Pianese (Zu), Paolo Valdemarin e Giuseppe Granieri.