Google Calendar

Google Calendar è bellissimo. Outlook addio!

Pro:

  • si possono avere più calendari
  • si può accedere a calendari di altri utenti
  • si possono copiare appuntamenti tra calendari
  • si possono importare calendari da Outlook, attraverso un file csv
  • si possono creare appuntamenti ed eventi
  • si possono creare appuntamenti ricorrenti
  • si possono marcare gli appuntamenti come “privati” e nasconderli a chi ha accesso al calendario
  • si possono programmare riunioni, con invito per email eccetera eccetera come con Micro$oft Exchange Server.
  • c’è il feed sia per la parte pubblica di un calendario pubblico, che il feed del calendario privato (grazie Giovy!)

Contro:

  • Non è possibile mantenere una sincronizzazione automatica con Outlook
  • Non è attiva la notifica su sms di rete italiana
  • manca un feed RSS degli appuntamenti (o non l’ho trovato?)

Scommetto un Euro che entro fine maggio questi problemi verranno in qualche modo risolti.

Se fossi un cineforum o un cinema, un teatro, il Conservatorio di Milano eccetera, pubblicherei un calendario pubblico degli appuntamenti della stagione. Se fossi un docente, pubblicherei un calendario privato dei miei corsi, aperto solo agli allievi. Se fossi una figura pubblica, pubblicherei il calendario delle mie apparizioni su tv, radio, eccetera. Se partecipassi a un gruppo di lavoro geograficamente distribuito, ogni membro avrebbe il suo calendario aperto a tutti gli altri membri. S’i fosse Cecco com’i’ sono e fui…

Insomma, le possibilità sono molte.

Update:
Aggiornato la storia dei feed, mi segnalano difficoltà nell’importazione da Outlook italiano. In questo momento ho Office in inglese (non chiedere…): qualcuno c’è riuscito?

Torno a studiare il manuale.