I blogger di Como, e limitrofi

I blogger di Como, e limitrofi, si sono trovati ieri sera a mangiare, bere e chiacchierare insieme. E’ stata una bellissima serata e ringrazio di nuovo Elena che l’ha organizzata impeccabilmente come sempre.

E’ più complicato di Edward Tufte

La frase che campeggia qui a sinistra sotto al nome del blog, e che ne ispira i contenuti,  è stata presa a suo tempo dal Reverendo AKMA, che ha sua volta l’ha trovata oggi sul sito di Edward Tufte in forma di segnaletica stradale.

Potevo esimermi di riportarla anch’io? No, non potevo.

diamond signs that provide alerts  and warnings about the road ahead

Appunti per una linea editoriale

Argomenti da evitare ad ogni costo, in ordine sparso:

  • eventi e personaggi del mondo dello spettacolo;
  • personalità del mondo dell’arte, se viventi;
  • personaggi politici, nazionali e non;
  • avvenimenti di cronaca, se non vissuti in prima persona;
  • sport professionistico;
  • classifiche e sistemi di classificazione riguardanti reti sociali;
  • scrittori italiani viventi;

 

Argomenti da favorire:

  • … (continua)

In dieci anni le cose cambiano

Dieci anni dopo il mio primo post, la rete è molto cresciuta ed è cambiata in meglio, io credo. Il fatto nuovo era che si poteva diventare partecipanti attivi e uscire dal torpore, partecipare, condividere, entrare in relazione con gli altri.

Si dice che il blog è morto e si esagera, ma certamente se dieci anni fa c’era solo il blog a contrapporsi alle pagine statiche aziendali, il fatto nuovo oggi è che l’espressione pubblica dell’io e del noi avviene attraverso molti altri strumenti alternativi e complementari al vecchio diario online.

Ma d’altra parte oggi non c’è sito moderno che non si basi su di un CMS facile da usare, che non abbia una pagina principale con le novità in ordine cronologico inverso aggiornate di frequente, che non incoraggi il dialogo con  i lettori: e allora il blog è morto come categoria, perché tutti i siti sono diventati dei blog.