Contract for the Web

Il Web è stato progettato per unire le persone e per rendere liberamente disponibile la conoscenza. Ha migliorato il mondo e la vita di miliardi di individui. Eppure molti ancora non possono accedere ai suoi benefici, e per molti comporta costi inaccettabili.
Abbiamo tutti un ruolo da giocare nella salvaguardia del futuro del Web. Contract for the Web è stato creato da più di 80 organizzazioni, in rappresentanza di governi, aziende e società civile, e stabilisce gli impegni che guideranno la politica digitale. Per raggiungere gli obiettivi del Contratto, i governi, le aziende, la società civile e i singoli individui devono impegnarsi a sviluppare, promuovere e implementare il testo del Contratto.

(Sir Tim bernes Lee, Contract for the Web)

Prendere coscienza che il Web è un bene comune da difendere è solo un primo passo, ma è un buon primo passo.

The societal purpose of the media

“…a propaganda model suggests that the societal purpose of the media is to inculcate and defend the economic, social and political agenda of privileged groups that dominate the domestic society and the state. The media serve this purpose in many ways: through selection of topics, distribution of concerns, framing of issues, filtering of information, emphasis and tone, and by keeping debate within the bounds of acceptable premises.”

Noam Chomsky, Manufacturing consent

Il terremoto del 24 agosto 2016 non è ancora finito

Fino al 24 agosto 2016 in Italia c’erano da 20 a 60 eventi sismici al giorno. Da quel giorno in poi 10 volte di più, e non è ancora finita.

Qui sotto la geolocalizzazione con Excel degli ultimi 4 mesi dell’anno, riassunti in 3 minuti:

Pas de grand homme pour son amis de Facebook

Se sei una persona normale:

  1. Come tutti, sei a volte stupido e a volte intelligente.
  2. Se non fai più differenza tra pubblico e privato, prima o poi sarai stupido in pubblico. Pas de grand homme pour son amis de Facebook.
  3. Dato che non ci sono filtri all’ingresso, sul web troverai la stessa proporzione di stupidaggini che nel mondo fisico.
  4. Una dose moderata di stupidaggini da parte dei tuoi contatti è tollerabile, e compensa quelle che hai sparato tu.
  5. Diversamente dal mondo fisico, sul web è possibile rimediare facilmente in caso di recidivia.

stupid

Se invece gestisci una pagina che fa grandi numeri per una qualche notorietà o per bisogno di entrate pubblicitarie, inevitabilmente attirerai i pazzi più scatenati con i commenti più orribili. Mi dispiace per te, ma è un problema tutto tuo che non mi tocca. Auguroni.

Relitti di un passato lontano che ancora ci perseguitano

Riflettevo che conviviamo, chi più chi meno, con dei relitti del passato che ci sembrano normali solo perché li vediamo tutti i giorni, e perché fanno tutti così. Ma se ti fermi un attimo a pensarci, sono anacronismi ridicoli, e davvero sarebbe ora di smettere. Per esempio:

Il telefono fisso

Per parlare remotamente con una persona devi memorizzare un numero (un numero!) di almeno sette cifre casuali, e prima di comporre il numero non hai modo di sapere se il chiamato è vicino all’apparecchio, se è occupato o se è disponibile.

Il cloud

  • Perché metti i tuoi dati sul computer non tuo?  Perché il tuo non è disponibile.
  • Perché non è disponibile? Perché non hai ancora la fibra simmetrica e IPv6.
  • Perché non hai la fibra simmetrica e IPv6? Perché le telco preferiscono così.

Giornali di carta e telegiornali

Un gruppo di persone a te sconosciute si riunisce tutte le mattine per decidere quali sono le notizie del giorno prima che interessano proprio a te, per poi pubblicarle il giorno dopo. Tu nel frattempo ti sei già arrangiato da solo.

I banner pubblicitari su internet

Ditte pagano affinché il proprio marchio sia totalmente ignorato dagli esseri umani che visitano inutili pagine web, e sia invece cliccatissimo da appositi bot.

Le frontiere

Tutto il mondo è interconnesso, e un battito d’ali in Grecia provoca temporali in Germania. Le frontiere si illudono di poter fermare i temporali, ma sono molti anni che non fermano il denaro.