Qual’è il vero prezzo del petrolio?

Sono abbastanza confuso su questo argomento e provo a fare il punto di quello che ho capito (non sono un economista).

Il prezzo dei futures è una scommessa tra due parti, dove Tizio offre petrolio tra 90 giorni a 150$, scommettendo di poterlo comprare tra 89 giorni a 140$ e lucrare la differenza; il contratto viene accettato da Caio che invece scommette di poterlo rivendere a 91 giorni a 160$ e lucrare la differenza. Ma questa scommessa tra due estranei ha poco a che vedere con il prezzo vero del petrolio, giusto? Le scommesse sul calcio non influenzano i risultati delle partite (ok, non ho scelto un buon esempio ma ci siamo capiti).

Il prezzo spot invece è il prezzo che si applica sul mercato libero al cliente che è rimasto senza, che ha una urgenza, che non ha le spalle grosse abbastanza per fare contratti annuali o decennali: è il prezzo della bottiglietta d’acqua fresca fuori dagli Uffizi in agosto. Non conosco le cifre ma suppongo che il petrolio venduto così sia una piccola frazione del totale.

Il grosso delle forniture è fatto in base a contratti pluriennali privati e riservati di cui nessuno dice niente e che presumibilmente hanno prezzi molto più bassi e molto più stabili. Total Agip Shell eccetera adeguano il prezzo della benzina in base a quali paramentri? al prezzo che loro effettivamente pagano o a fantomatici indicatori di comodo?

Questo è il mio dubbio: che se ne stiano approfittando alla grande.

La benzina verde in Svizzera

Già che ero fuori per commissioni ho fatto anche il pieno, e sono rimasto piuttosto scosso. Per la prima volta in vita mia vedo la benzina verde superare la soglia psicologica dei due franchi al litro: CHF 2,009.

Equivalgono a circa € 1,25, quindi sempre meno che in Italia, d’accordo. Ma fa impressione lo stesso, anche perché ho seri dubbi di vederla mai più ridiscendere.

Che farò quando la benzina sarà razionata? Che farai?