Roberto Vacca e il petrolio abiotico

Di fondo, l’autorevolezza è una forma di pigrizia mentale su cui mi sono già espresso. Quindi rispetto per le persone, dubbio per le idee: l’ipse dixit è morto.

Questo in teoria. Nella pratica invece bisogna trovare un qualche compromesso e distinguere tra le idee che servono e quelle che non servono. Ad esempio, la tesi dell’origine fossile del petrolio serve a trovare petrolio e quindi viene accettata; la tesi dell’origine abiotica non lo trova (a oggi una ventina di barili in totale), e quindi è stata scartata.

Comunque: Roberto Vacca è un signore gentile e ha un indirizzo di posta elettronica. Allora ieri gli ho scritto segnalandogli i due articoli di Wikipedia:

“Gentile Professore,

mi scusi se la importuno con questa mail. Ho letto il suo articolo su Nova a proposito delle teorie di Thomas Gold. Mi sono stupito del fatto che lei le le presenti senza commento, e soprattutto senza menzionare il fatto che si tratta di teorie non comprovate, ed anzi piuttosto rifiutate dalla comunità scientifica!

Trattandosi di un articolo uscito su una pubblicazione non specialistica, la sua esposizione, mi scusi se mi permetto, rischia di sembrare un avallo.”

Stamattina trovo la gentile (seppur vaga) risposta:

“Caro Torriero
Grazie dei link che mi ha inviato: molto interessanti.
Allego la versione lunga del mio articolo.
Per q riguarda l’unanimità della comunità scientifica, credo ci voglia cautela, come insegna la pretesa unanimità nell’affermare che cause antropiche producono riscaldamento globale.
Allego lavoro di Kenney che mi sembra convincente e un pezzo di Dyson

Best

Roberto Vacca

Purtroppo l’allegato della versione lunga non c’era.

Segnalo infine che il Prof. Bardi di ASPO Italia ha letto la versione online dell’articolo di Roberto Vacca, e lo commenta in toni molto molto più negativi.

nova di oggi: bufale notiziabili

Spiace davvero aprire nova oggi e trovare a pagina 9 la “notizia” del suv con le ali. Spiace perché è una bufala che dura da quando io ero piccolo: questo veicolo non verrà mai prodotto perché è una bara volante, pronta a schiantarsi al minimo imprevisto. Ma è una notizia curiosa, affascinante, “notiziabile”; e quindi viene ciclicamente riproposta da giornali e televisioni. Francamente, da nova mi aspettavo di meglio.

Ma anche a pagina 5 non si scherza per niente. Lungo articolo di Roberto Vacca che riporta con dovizia di particolari le teorie di un astrofisico sull’origine non biogenica del petrolio. Teorie smentite dall’intera comunità scientifica dei geologi petroliferi; ma questo evidentemente non è un problema che vale la pena di menzionare.

La chicca più bella credo sia quando Vacca dice: “Queste situazioni spiegano l’incremento delle riserve mondiali di petrolio del 72% tra il 1976 e 1996“, quando invece è noto a tutti che queste “crescite” sono solo sulla carta e furono dettate da ragioni politico-economiche, ovvero il meccanismo di ripartizione delle quote all’interno dell’OPEC.

Le vere notizie sono le cose che ci capitano

Le vere notizie sono le cose che ci capitano.

La vera mondanità sono le feste a cui andiamo.

Quindi…

ANSA, november 15 2001 4:46 pm CET

In an unprecedented move to control exponential growth, Gaspar Torriero announced today that he will undergo a rigurous 30-day dieting program in which the following food will be strictly avoided:

– dolci e zucchero (la parte facile)

– salumi e insaccati vari (dura…)

– formaggi tutti (molto dura…)

– pane a tavola (durissima…)

– fuoripasto e aperitivi (impossibile)

Mr. Torriero hopes to resume normal dietary habits in time for Christmas season.

While Mrs. Torriero politely refused a comment, Torriero Jr. declared that he is aggressively fighting against the discontinuation of Kettle Chips consumption in his house.